L'idea dei prezzi dinamici è semplice quanto potente: adeguare i prezzi alla domanda. Le strategie di prezzi dinamici non sono una novità: sin dagli anni ‘80 le principali linee aeree hanno adottato questo approccio per i fissare prezzi dei propri biglietti. Evidentemente, non possiamo dimenticare che questi pionieri del dynamic pricing potevano avvalersi di risorse tecnologiche e sistemi informatici estremamente avanzati per l'epoca.

La strategia di prezzi dinamici per ecommerce si rifà alle stesse radici, in sintesi, rispondere in maniera flessibile alle richieste del mercato, modificando i prezzi dei propri prodotti per massimizzare al tempo stesso vendite e guadagni.

Ma l'ambiente digitale ha introdotto due differenze sostanziali rispetto all’era pre-internet: il tempo reale e la competitività.

Interpretare correttamente la domanda per offrire i prezzi più competitivi del mercato richiede interventi tempestivi, da mettere in campo istantaneamente. Diventa, quindi, necessario il supporto dinamico e flessibile di strumenti per la gestione dei cataloghi capaci di completare gli aggiornamenti in modo semplice e rapido.

 

Immediatezza e competitività

L'immediatezza è una delle chiavi vincenti delle strategie di prezzi dinamici e il motivo che ha spinto numerosi retailer ad integrarle nella propria gestione delle vendite online. Un caso significativo è quello di Wallmart, il gigante americano dei supermercati, che, con decine di migliaia di articoli a catalogo, è arrivato a modificare i propri prezzi fino a 50.000 volte al mese.

Il secondo elemento fortemente differenziante di queste strategie è l'analisi dei competitor. Non basta modificare i prezzi in funzione della stagionalità della domanda e neppure del volume di visite del website. Una strategia di prezzi dinamici deve essere in grado di interpretare i prezzi dei nostri concorrenti per creare un'offerta competitiva in grado di attrarre l’utente Per questo è necessario sfruttare tutte le potenzialità offerte dalla (price intelligence) per monitorare i nostri competitor in tempo reale.

Queste soluzioni di intelligence comparative sono essenziali per un retailer digitale, perché analizzano ed estraggono informazioni rilevanti sui prezzi dei competitor digitali per confrontarli con quelli che sta applicando la sua impresa. I dati raccolti consentono all’ecommerce di visualizzare lo scenario a 360º e, quindi di gestire i propri prezzi in modo da migliorare in modo tempestivo l’offerta commerciale per i potenziali clienti. Molti retailer utilizzano tecnologie di price intelligence per implementare una gestione dinamica che consenta di rispondere in modo tempestivo alle mosse dei competitor, grazie al dynamic pricing. Best Buy e Amazon, per esempio, sono concorrenti diretti in aree specifiche, come materiali di consumo per informatica o telefonia mobile. I due colossi possono aggiornare i loro prezzi fino a 10 volte al giorno, alla ricerca costante della combinazione che permetta di essere competitivo rispetto allo specifico mercato di riferimento, adeguandosi in tempo reale alla domanda online.

Fornire risposte efficaci alle richieste degli utenti in uno scenario competitivo incentrato sui prezzi è un’autentica sfida. Ma avete al vostro fianco un prezioso alleato, il dynamic pricing, che, supportato dalla tecnologia più avanzata, può fare davvero la differenza e rendervi competitivi 24 ore al giorno, 365 giorni l'anno.

Richiedi una demo

Monitoraggio dei prezzi della concorrenza 24/7 per retailer e fabbricanti