Le strategie dei prezzi dinamici sono già parte del percorso e della pianificazione di qualsiasi shop online. I prezzi dinamici si caratterizzano per adattarsi alle tendenze del mercato e ai movimenti dei prezzi della concorrenza. Tuttavia, vi è anche un ulteriore fattore da tenere in conto ed è la stessa idiosincrasia di ciascun utente. È possibile adattare i prezzi di ciascun prodotto all’interno del carrello? Come farlo con successo?

Prima di addentrarci nell’argomento, vi sono alcune questioni fondamentali da conoscere per comprendere più a fondo le strategie dei prezzi dinamici nel carrello.

  • Cos’è? Una strategia che implementa i cambiamenti di prezzo direttamente nel carrello degli acquisti dopo determinate azioni da parte dell’utente.

  • Cos’ha di speciale per il compratore? L’alto livello di personalizzazione, dato che si effettua in funzione della sua attività.

  • Qual è il suo obiettivo? Accrescere il carrello degli acquisti, mediante l’aggiunta di prodotti da parte del cliente stesso.

  • Come si ottiene? Grazie agli sconti offerti come rinforzo all’acquisto che si sta già realizzando.

Senza dubbio, questo è il grande vantaggio di utilizzare il dynamic pricing direttamente nel carrello degli acquisti: aumentare il valore dello scontrino medio come se si trattasse di una nuova strategia di cross-selling.

Il tasso di successo di queste strategie è correlato al fatto che l’offerta dell’ultima ora per l’utente viene effettuata in funzione del suo storico di acquisti, di ciò che ha messo all’interno del carrello e, pertanto, dei suoi gusti e interessi. Al contrario di uno sconto generico, i prezzi dinamici nel carrello permettono all’utente di identificarsi con l’offerta, aumentando l’efficacia dell’azione.

Ma vediamo che opzioni ha uno shop online per mettere in atto questo tipo di strategia dei prezzi.

Utilizzare i prezzi dinamici nel carrello non significa altro che accettare sconti e, di conseguenza, modificare i prezzi finali dei prodotti già aggiunti al carrello, a condizione che l’utente vi incorpori i prodotti offerti. In questo modo, la rendita netta dell’acquisto aumenta ed entrambe le parti ne escono con dei benefici: una perché riceve lo sconto e l’altra perché effettua una vendita migliore.

Quando si tratta di implementare i prezzi dinamici nel carrello degli acquisti si può optare per:

  • Offrire un pacchetto per i prodotti già aggiunti: più unità a un prezzo migliore.

  • Consigliare i prodotti che altri utenti sono soliti comprare insieme a quelli selezionati, includendo uno sconto concreto.

  • Presentare la possibilità di un upgrade dei prodotti aggiunti al carrello: è preferibile una versione premium? C’è una confezione più grande a un prezzo più competitivo? Facciamolo sapere all’utente.

  • Proporre i prodotti relazionati appartenenti a categorie meno visibili dell’e-commerce per migliorarne la redditività.

  • Aggiungere un regalo concreto per un importo di spesa minimo; nonostante non si tratti di un cambiamento di prezzo nel carrello, è un altro modo per ottenere un nuovo vantaggio sul totale di acquisto.

Tutte queste azioni, oltre a incoraggiare l’acquisto e accrescere pertanto i proventi dello shop, permettono anche di rafforzare la relazione fra gli utenti e lo shop online. Con questo tipo di offerte personalizzate è al cento per cento possibile conoscere nel dettaglio i gusti degli utenti e instaurare un rapporto di fiducia fra pubblico e marchio.

In definitiva, con una strategia dei prezzi dinamici nel carrello, è possibile ottimizzare le vendite del proprio e-commerce, consolidando allo stesso tempo l’immagine di marchio vicino agli utenti e agli altri potenziali clienti. È fondamentale non dimenticarsi che i consigli fra acquirenti continuano a essere uno dei fattori principali che spingono a interfacciarsi per la prima volta con un e-commerce, motivo per cui prestare attenzione a ogni passo che si compie nel nostro shop online acquisisce un’importanza sempre maggiore.


Richiedi una demo

Monitoraggio dei prezzi della concorrenza 24/7 per retailer e fabbricanti