Come preparare i cambi di catalogo se sei un fabbricante

Richiedi una demo

Il catalogo di un marchio fabbricante è ciò che definisce, fra le altre variabili, le sue possibilità di essere accettato sia dai consumatori che dai retailer che vendono i loro prodotti all’utente finale. Da qui che mantenerlo aggiornato è estremamente rilevante. Il cambio di catalogo da parte di un qualsiasi brand deve essere un processo misurato e dettagliato minuziosamente, affinché nessuno degli articoli contenuti rimanga senza la copertura necessaria.

Cambiare il catalogo online di un marchio è di solito la risposta al lancio di un nuovo prodotto o il bisogno di una modifica integrale. E quest’ultima è quella che di solito si porta dietro più rischi, che possono indurre in errore se non viene effettuata nel modo appropriato.

Ci sono due situazioni tipiche nelle quali si verifica il cambiamento del catalogo completo di un marchio:

  1. Cambiamenti stagionali per ragioni commerciali, a prescindere dal settore.
  2. Periodi di promozioni con sconti generalizzati.

In entrambi I casi, il compito consisterà nel modificare e aggiornare tutti i dettagli relazionati ai prodotti venduti dal brand, che sia direttamente o mediante altri e-Commerce.

Per preparare questo cambiamento del catalogo online, è imprescindibile elaborare la lista degli elementi suscettibili quando si implementano le modifiche, in modo da non lasciarne indietro neanche uno. A seguire, una lista di concetti che devono essere tenuti in considerazione, come minimo, quando si tratta di fare delle modifiche al catalogo online del brand:

  • La scheda prodotto. Il cambiamento di catalogo non dovrebbe condizionare i dettagli delle informazioni di prodotto. Titoli, descrizioni di prodotto, immagini, valutazioni... Tutto deve essere completamente accessibile per apportare il maggior valore possibile.
  • Aggiornamento dello stock. Nel ruolo di fornitore, il marchio deve riflettere chiaramente il livello di stock dei suoi prodotti a seguito del cambio di catalogo, sia in materia di saldi che per l’introduzione di nuovi articoli.
  • Cambiamenti di prezzo. Forse l’elemento più importante per i profitti del brand quando si apporta un cambiamento di catalogo. Con il nuovo dossier dei prodotti, è necessario aggiornare i prezzi e ricalcolare tutto ciò che riguarda essi: margini, costi, analisi dei prezzi della concorrenza... Soprattutto nei periodi di saldo, è essenziale adattare i prezzi del brand correttamente. Inoltre, di nuovo nel suo ruolo di fornitore, è fondamentale verificare se la politica di conformità dei prezzi del marchio deve continuare con le stesse condizioni e se è stata messa in atto.

D’altra parte, è inoltre essenziale definire in anticipo quale forma acquisirà il nuovo catalogo del marchio. È tempo di guardare oltre all’aggiornamento e controllare con retailer e clienti finali se i prodotti continueranno a essere validi con le caratteristiche o i prezzi precedenti.

Questo è un chiaro esempio di ciò che accade di solito in qualsiasi shop online in un periodo di saldi. Generalmente, i momenti in cui queste promozioni arrivano coincidono con l’introduzione dei prodotti della nuova stagione. Se è il caso del tuo marchio, ricorda di prendere in considerazione come l’esistenza di entrambi i tipi di prodotti impatterà sul tuo catalogo.

Organizzazione del nuovo catalogo di fornitore

All’interno del nuovo catalogo online del brand, è essenziale aver considerato con cura quale sarà l’ordine stabilito dei prodotti, così come dei vari elementi relazionati.

Questo è un aspetto davvero importante, soprattutto quando si presentano le novità ai responsabili della vendita dei prodotti ai consumatori: i retailer. Adesso, saranno loro il pubblico target della tua strategia ed è imperativo comprendere cosa può attrarli.

Per farlo, è necessario: da una parte, misurare qual è stato l’interesse suscitato in cambiamenti di catalogo precedenti e, dall’altra parte, verificare quali erano le condizioni e come questi cambiamenti hanno condizionato la loro concorrenza.

Ad ogni modo, una volta creato e presentato il nuovo catalogo del marchio, l’ultimo passaggio è integrarlo nello strumento di controllo dei canali di distribuzione. Solo così sarà possibile monitorare facilmente qual è la relazione di ciascun venditore con i prodotti e le condizioni introdotte recentemente dal brand.

Questi appunti semplici mirano solo a rinfrescare quali elementi devono essere considerati essenziali quando si effettua un cambio di catalogo di un brand che vende online. Con l’aiuto di un software di gestione integrale per fabbricanti, questa trasformazione potrà rispondere con valori adattati al cento per cento al mercato e alla realtà commerciale di retailer e consumatori finali.


Angela de la Vieja
Content Manager
Richiedi una demo

Un software leader nel monitoraggio dei prezzi della concorrenza 24/7 per distributori e produttori