Nuovi sistemi di pagamento che puoi implementare nel tuo e-commerce

Richiedi una demo

Contare su sistemi di pagamento sicuri e all’avanguardia nel commercio elettronico è un fattore chiave per lo sviluppo di un e-commerce. Di fatto, la scelta di alcune opzioni rispetto ad altre alternative influisce tanto sulla rendita dell’acquisto quanto sull’immagine dello shop di fronte ai suoi potenziali acquirenti. In vista del generoso aumento dello shopping online in quasi tutto il mondo, le piattaforme e i gestori dei gateway di pagamento continuano a innovare e produrre nuovi prodotti di questo tipo che facilitino la gestione di uno shop online.

Vediamo insieme quali sono gli elementi sui quali si focalizzano questi aggiornamenti e alcuni esempi di questi nuovi sistemi di pagamento per e-commerce.

Come condiziona un e-commerce la scelta del sistema di pagamento?

Prima di tutto, ricapitoliamo l’importanza che ha il gateway di pagamento di un e-commerce. Ovviamente, questo è il sistema che permette a qualsiasi shop online di confermare la vendita dei suoi prodotti o servizi nello stesso momento in cui l’utente desidera effettuare l’ordine, simulando l’acquisto in uno shop fisico e con l’indipendenza di poter realizzare altre azioni a posteriori.

Questo gioca un ruolo fondamentale, come uno dei partner chiave di un e-commerce, tanto per il servizio che offre allo shop quanto per essere un elemento centrale nell’immagine che proietta all’utente. Ai giorni d’oggi, un consumatore digitale è tanto preoccupato per l’oscillazione dei prezzi quanto per la sicurezza e la trasparenza che offrono i marchi a chi compra. E, in questo senso, sperare che il suo denaro giunga a destinazione e che possa realizzare la sua operazione senza correre rischi è un plus che è già diventato lo standard dello shopping online.

Protocolli di sicurezza sul web come l’HTTPS, la doppia conferma prima dell’acquisto o piattaforme di pagamento sicuro come PayPal sono già integrate nella maggior parte degli shop online di maggior successo.

Gateway di pagamento bancari per e-commerce

Con i cambiamenti che si sono verificati negli ultimi anni nel paradigma di vendita generale, le banche si sono dovute trasformare in propulsori di nuovi sistemi che si adattino a ciò che adesso necessitano i loro clienti: gli shop online. Il famoso TPV ha lasciato il posto a TPV virtuali e, con essi, a sistemi di pagamento propri che non hanno nulla da invidiare ad altre piattaforme indipendenti.

In Spagna, per esempio, istituti di riferimento come BBVA, Banco Santander e LaCaixa si sono preoccupati negli ultimi anni di offrire prodotti innovativi da questo punto di vista, con lo sviluppo di piattaforme complete e sicure tanto per gli e-commerce quanto per i loro utenti finali.

D’altra parte, la comparsa di istituti al cento per cento digitali ha spronato ancora di più l’interesse per questi prodotti. Senza dubbio, questo è diventato uno dei punti forti delle sezioni dedicate a imprese e PMI all’interno di ciascuna banca.

Mezzi di pagamento virtuali: cosa c’è di nuovo?

Quando parliamo di mezzi di pagamento, li differenziamo dagli istituti bancari perché sono piattaforme completamente indipendenti che operano solo come intermediarie della transazione, apportando sicurezza e garanzie durante il processo.

Le più conosciute in questo campo a livello globale sono PayPal, Redsys e Stripe. Tuttavia, esistono nuove vie di esplorazione per gli e-commerce, focalizzate soprattutto sul pagamento mediante lo smartphone.

Quasi l’80% della navigazione degli utenti digitali studiati avviene mediante dispositivi mobili; di questa percentuale, una grande maggioranza viene realizzata con il proprio smartphone, che è parte integrante delle mani di quasi tutti noi. Per questo, grandi marche di consumo e altre tecnologiche offrono già i loro propri sistemi di pagamento per e-commerce.

Esempio di questo sono quattro colossi: Apple PaySamsung PayGoogle Pay e Amazon Pay. Tutti sistemi di diversa indole, ma con lo stesso obiettivo: facilitare e assicurare le garanzie di acquisto degli utenti, affinché gli shop online non perdano neanche una vendita.

Attualmente, l’integrazione di queste piattaforme di pagamento dipende, in larga misura, dalle commissioni che applicano o con limiti tecnologici con il server o con la banca. Da qui che una delle principali raccomandazioni per gli e-commerce ai giorni d’oggi è quella di contare su varie opzioni di pagamento.

Inoltre, è importante tenere in conto il canale dal quale si realizza la vendita. Quindi, per esempio, se la transazione si verifica mediante i social network, si può già contare su un gateway di pagamento diretto e sicuro mediante quello stesso social. Questo è il caso di Facebook e Instagram, che permettono già di generare vendite in modo diretto, senza uscire dall’app.

Grazie a questa caratteristica, resterà responsabilità dei potenziali acquirenti scegliere la modalità che meglio soddisfi le loro necessità o il loro tipo di acquisto, permettendo di rendere flessibile la vendita in base a ciò che si esige in ciascun momento. D’altra parte, essa migliorerà le opportunità dell’e-commerce, mantenendo al tempo stesso in buono stato i suoi guadagni.


Nuovi sistemi di pagamento
Angela de la Vieja
Content Manager
Richiedi una demo

Un software leader nel monitoraggio dei prezzi della concorrenza 24/7 per distributori e produttori