Com’è una strategia di cost-plus pricing?

Prova una demo

Le strategie di cost-plus pricing sono le più diffuse in qualsiasi tipo di attività. Tuttavia, possono non essere le più adatte agli e-commerce e ad altri modelli di rivenditori online. La concorrenza nel contesto digitale è spietata e, con un utente sempre più sensibile al confronto fra i prezzi, è necessario tracciare una strategia adeguata a farsi strada nonostante la concorrenza, mentre ci si assicura un margine di profitto.

Gonfiare i prezzi con la classica formula dei costi di produzione è un’azione lecita per mantenere redditizia un’attività, ma fino a che punto spingersi? Come condizionano gli e-commerce le classiche strategie di cost-plus pricing? Vediamolo punto per punto.

Cos’è il cost-plus pricing? Formula e strategia

Le strategie di cost-plus pricing si basano sul classico calcolo della rendita di un prodotto. Mediante l’analisi dei costi di acquisizione di ciascun prodotto, si stabilisce un margine di profitto desiderato e si somma fino a ottenere il prezzo di vendita.

Cosa tenere in conto per calcolare questo costo di acquisizione nell’e-commerce? Tutti i costi necessari per il suo mantenimento in modo proporzionale.

Prezzocosto di produzione + costi strutturali + margine di profitto

Quindi, dovrai calcolare dallo stesso costo del prodotto fino al costo del dominio del tuo shop online, passando per la sua produzione se è di fabbricazione propria o per le spese di spedizione presunte.

Questo esempio di strategia dei prezzi è il più semplice e quello che tradizionalmente si segue in attività standard come la vendita di articoli commestibili, abbigliamento e attrezzi basilari.

Vantaggi delle strategie di cost-plus pricing

Se le strategie di cost-plus pricing sono le più diffuse in una grande quantità di settori, è proprio perché contano su abbastanza vantaggi tanto per la loro definizione quanto per la loro esecuzione.

  • Semplicità nel calcolo del prezzo finale per prodotto.
  • Assicurano il ritorno dell’utile atteso con la strategia dei prezzi.
  • Permettono di riaggiustare il margine in ciascun momento sapendo che i costi vengono coperti.
  • Sono prezzi unici sui quali interviene solo il controllo sui costi dell’e-commerce.
  • Tutti i prodotti di uno stesso ramo mantengono la medesima strategia in materia di margini e percentuali.

Inconvenienti di queste strategie dei prezzi

Nonostante tutti questi vantaggi, la cosa certa è che una strategia di cost-plus pricing non è sempre l’opzione migliore per un e-commerce. Ed è che il cambiamento nel paradigma della vendita online influisce oltremodo sul successo di questo tipo di strategia di pricing.

Gli utenti digitali e i potenziali acquirenti si aspettano ed esigono un nuovo tipo di rapporto con lo shop online, dato che contano su più opzioni che mai per comprare i prodotti che desiderano.

Quali sono questi svantaggi che pongono le strategie cost-plus pricing per gli e-commerce?

  • Stabiliscono un margine di profitto unilaterale, senza pensare alla competitività per l’utente.
  • Non rispettano le  tendenze del mercato per stagionalità o volume di offerta e domanda.
  • Risultano poco attraenti per il compratore digitale, abituato a confrontare i prezzi e cercare le offerte.

Alla fine dei conti, tutti questi inconvenienti significano una perdita evidente di opportunità di vendita, a causa di prezzi che non sono rappresentativi delle preoccupazioni dei tuoi potenziali acquirenti.

Come adattare il cost-plus pricing al tuo e-commerce?

Per trasformare una strategia di cost-plus pricing e renderla di successo per il tuo e-commerce devi tenere in conto le fluttuazioni che si verificano nel mercato, tanto per quanto riguarda la domanda quanto in merito ai prezzi applicabili per soddisfarla.

Il punto chiave per superare gli svantaggi di questo tipo di strategia si focalizza sul monitoraggio dei tuoi competitor. Il monitoraggio dei prezzi della concorrenza ti permetterà di sapere in qualsiasi momento quali cambiamenti effettuano altri shop online, marchi e marketplace per i prodotti uguali o simili alle tue categorie di vendita digitali.

Un software di price intelligence nello specifico ti permetterà di adattare in qualsiasi momento i prezzi di tutto il tuo catalogo in funzione della realtà del mercato. Così, trasformerai la tua strategia di cost-plus pricing in una strategia di dynamic pricing al passo coi tempi. Quali vantaggi ti offre a livello operativo in materia di prezzi?

  • Automatizzare gli adeguamenti di prezzo per tutti i prodotti, per lotto o in funzione di determinati cambiamenti da parte della tua concorrenza.
  • Assicurare un margine minimo o dei prezzi limite in base ai quali si muoveranno i tuoi prezzi dinamici.

Queste strategie di repricing in funzione della concorrenza ti permetteranno di approfittare sempre di questo lato vantaggioso del cost-plus pricing, ma sapendo sempre all’interno di quali estremi muoverti per continuare a essere competitivo e positivo per il tuo business.


Vantaggi delle strategie di cost-plus pricing
Angela de la Vieja
Content Manager
Prova una demo

Un software leader nel monitoraggio dei prezzi della concorrenza 24/7 per distributori e produttori