Matrice BCG: dimensioni ideali del catalogo dei prodotti del tuo e-commerce

Richiedi una demo

La matrice BCG è uno strumento che permette di analizzare la redditività dei diversi prodotti di un e-commerce per semplificare il processo decisionale. Fra le altre cose, ti aiuterà a definire la dimensione ideale del catalogo dei prodotti del tuo e-commerce. Questo è dovuto al fatto che, se sai quanto sono redditizi i tuoi articoli o servizi, potrai definire più facilmente se è conveniente ampliare, ridurre o mantenere inalterato il catalogo. L’importanza dell’uso di questo strumento risiede nel fatto che le dimensioni del catalogo dipenderanno da fattori come la configurazione dell’e-commerce, la strategia di marketing o la difficoltà della logistica. Inoltre, la matrice BCG ti può anche aiutare nella determinazione dei prezzi in base alla redditività di ciascun prodotto. Dati i suoi vantaggi, noi di Minderest vogliamo spiegarti su che cosa si basa questo sistema di classificazione.

La matrice BCG si caratterizza per classificare gli articoli in base al tasso di crescita del mercato e al tasso di penetrazione di ciascun prodotto. In altre parole, il totale dei clienti che lo comprano all’interno di una popolazione determinata. Questi due fattori, disposti lungo gli assi X e Y, permettono di classificare i prodotti in quattro categorie: 

  • Prodotti star
  • Prodotti question mark 
  • Prodotti cash cow 
  • Prodotti dog

Prodotti star, i più venduti dell’e-commerce

Sono quegli articoli che hanno un alto tasso di penetrazione nel mercato e le cui vendite crescono rapidamente. Nonostante la loro buona accoglienza, necessitano alti investimenti nel marketing per mantenere questi livelli di vendita. Motivo per cui non sono i prodotti che generano i profitti maggiori per l’attività.

Se lo relazioniamo alle dimensioni del catalogo dell’e-commerce, la cosa ideale è definire la strategia di vendita a partire da alcuni prodotti star che sai funzionano molto bene e servono da richiamo per captare utenti. Poi, puoi andare ampliando la tua offerta di prodotti in base alle tue aspettative di crescita e alle necessità di ciascun buyer persona.

Prodotti question mark, con una redditività dubbiosa

Si includono in questo gruppo i prodotti lanciati da poco sul mercato e sui quali non hai dati definitivi. Sono soliti avere un tasso di penetrazione basso, a causa del poco tempo in cui sono stati sul mercato, ma hanno un potenziale di crescita ampio. Quindi, in questa categoria vi saranno i nuovi prodotti con cui ampliare il catalogo. Dato che richiedono anche un investimento ampio nel marketing, è consigliabile realizzare test di mercato o questionari per i clienti potenziali precedentemente al lancio per cercare di valutare il loro livello di accettazione successivo.

Matrice BCG

Prodotti cash cow, i più consolidati

Sono i più redditizi per l’e-commerce, quelli che raramente vengono eliminati dal catalogo e che non subiscono la stagionalità. Fattori che devi tenere in conto prima di decidere se ampliare il mercato. I prodotti cash cow hanno un alto tasso di penetrazione e scarse possibilità di crescita. Ma non le necessitano dato che hanno margini di profitto alti. Puoi trovare molti esempi di prodotti cash cow nel settore dell’alimentazione, come la Coca Cola, tanto diffusa e consolidata che la sua vendita richiede un investimento relativamente basso in marketing e pubblicità.

Prodotti dog, la debolezza dell’e-commerce

Il prodotto dog è l’ultimo stadio da cui possono passare i prodotti del catalogo dell’e-commerce all’interno della matrice BCG. In esso si inglobano gli articoli in calo, senza possibilità di crescita, con un basso tasso di penetrazione nel mercato e con un basso volume di acquisti. Generalmente, dopo un periodo di tempo, le imprese decidono di ritirare questi prodotti, soprattutto se cominciano a generare perdite.

La categorizzazione dei prodotti dell’e-commerce in questi quattro gruppi ti aiuterà a decidere se investire in nuovi articoli per spronare una crescita maggiore, sempre cercando di avere più cash cow, alcuni star e question mark e nessuno o molto pochi dog. La redditività di ciascuno di essi dipenderà dal prezzo fissato. In questo senso, se i tuoi prodotti cash cow contano inoltre su un prezzo alto che gli utenti sono disposti a pagare, il tuo margine di profitto aumenterà.

Il lato negativo è che non tutti gli articoli evolvono allo stesso modo e il mercato può cambiare in modo repentino a causa dei fattori esterni. Per questo è importante adattare la matrice BCG periodicamente e contare su altri indicatori di riferimento. Fra questi, puoi focalizzarti anche sul catalogo di vendita della tua concorrenza. Mediante strumenti automatizzati di analisi del catalogo dei prodotti puoi studiare i suoi articoli in vendita, stock e marchi e scoprire quali dei suoi prodotti cash cow puoi includere nel tuo catalogo.

Richiedi una demo

Un software leader nel monitoraggio dei prezzi della concorrenza 24/7 per distributori e produttori