È Shopify l’opzione migliore per il tuo e-commerce?

Richiedi una demo

Shopify permette a venditori e marchi di creare un e-commerce totalmente personalizzato in modo semplice e rapido, senza la necessità di programmare un sito web. Questo CMS è nato per aiutare le imprese a completare la loro trasformazione digitale e vendere i loro prodotti anche online. Ma è efficace e redditizio per tutte le attività? La decisione di costruire o no il tuo e-commerce su Shopify dipenderà, fra gli altri fattori, dai tuoi piani di crescita e dal margine dei profitti stabilito dalla tua strategia dei prezzi. Per aiutarti, noi di Minderest ti spieghiamo i pro e i contro di questo strumento. 


Vantaggi di usare Shopify 

Attualmente Shopify conta più di 1,7 milioni di imprese in tutto il mondo che confidano nella piattaforma per creare e gestire il loro e-commerce. Durante l’anno 2020 sperimentò una crescita notevole del suo fatturato e formalizzò accordi con grandi aziende tecnologiche, come Instagram. Questo lo ha reso un canale di vendita molto affidabile. 

Shopify permette di gestire gli ordini in modo agile e rapido, ciò che garantisce la tranquillità dell’utente e la produttività del marchio. D’altra parte, tutti i piani di Shopify, persino il più economico dove i venditori pagano una quota di 29 USD/mese, permettono di pubblicare un catalogo infinito di prodotti organizzati in innumerevoli categorie. 

A livello tecnico, questo CMS apporta agli e-commerce anche i seguenti vantaggi: 

  • Include l’hosting dello shop online. 
  • Conta sul suo personale gateway di pagamento: Shopify Payments. 
  • Dispone di un App Store dove comprare nuove funzionalità per l’e-commerce, come traduttori automatici o gestori di prodotti.
  • Abilita il certificato di sito web sicuro gratuitamente in ciascuno shop. 

Inoltre, per quelle imprese che lo necessitano, Shopify dispone di strumenti con i quali implementare campagne di e-mail marketing o attivare la vendita mediante social network.

Shopify

Alleanza di Shopify con Google a vantaggio degli e-commerce  

Uno degli accordi di collaborazione più forti di Shopify è quello che ha gestito con Google per ampliare la visibilità dei suoi shop e venditori. Nonostante entrambe le imprese contassero già su un’alleanza precedente, a maggio del 2021 Google annunciò che avrebbe permesso la promozione dei prodotti in vendita su Shopify mediante i suoi canali, come lo stesso motore di ricerca o YouTube. Questa visibilità extra permetterà agli shop di raggiungere un numero di clienti potenziali maggiore. 

Inconvenienti di costruire il tuo e-commerce su Shopify 

Checkout limitati: l’esperienza di acquisto dell’utente si vede condizionata dalle carenze del checkout di Shopify, che non permette una personalizzazione alta, in accordo con l’immagine del tuo marchio. Questo può far sì che la pagina non sia ottimizzata e favorire persino l’abbandono dei carrelli. 

  • Commissioni di vendita: alle quote mensili devi sommare il pagamento di commissioni per determinate transazioni secondo il metodo di pagamento implementato e scelto dagli utenti. Per esempio, la piattaforma addebita costi aggiuntivi per il pagamento con carte di credito e per ciascun movimento realizzato con un fornitore di pagamenti esterno. 
  • Blog poco ottimizzato: nonostante Shopify offra la possibilità di aprire un blog in ciascun e-commerce, non è uno dei suoi punti forti. Questo complicherà la mansione di migliorare il SEO dello shop per ottenere l’aumento del traffico web.
  • Software proprietario: Shopify non ha il codice aperto, motivo per cui non incoraggia gli utenti a personalizzare il sito web. Per questo sarà necessario acquistare un nuovo pacchetto di servizi.  

In base a questi pro e contro puoi scegliere se optare per Shopify per il tuo e-commerce o costruire il tuo shop online da zero con l’aiuto di professionisti. Su questa scelta influirà anche il mercato al quale ti rivolgi e il suo livello di concorrenza. Nei mercati più competitivi è consigliabile optare per un e-commerce proprio, fuori da Shopify, con il quale differenziarti dal resto e attirare l’attenzione dei potenziali clienti. Se hai dei dubbi, comincia monitorando la tua concorrenza, i suoi canali di distribuzione e i suoi prezzi. Queste informazioni ti possono semplificare il processo decisionale. 

Richiedi qui una demo.

Angela de la Vieja
Content Manager
Richiedi una demo

Un software leader nel monitoraggio dei prezzi della concorrenza 24/7 per distributori e produttori