I fabbricanti e il controllo dei prezzi MAP

La sigla MAP fa riferimento a Minimum Advertised Price, in altre parole, il prezzo minimo al quale i fabbricanti permettono ai distributori di pubblicizzare i loro prodotti. Che questo prezzo minimo, o MAP, venga rispettato è molto importante per evitare ad esempio la svalutazione di un marchio. Se un distributore comincia a vendere a prezzo basso un prodotto premium, nel lungo termine i consumatori smetteranno di vedere questo prodotto come di gamma alta, con un conseguente impatto... + leggi di più



Prezzi personalizzati, il futuro del dynamic pricing

Futuro o realtà? La personalizzazione dei prezzi è l’obiettivo da raggiungere con l’utente digitale; e non siamo noi a dirlo ma le tendenze e le nuove abitudini di consumo. In generale, sembra che per il potenziale cliente la personalizzazione dei prezzi si trovi in cima alla lista delle sue esigenze. Tuttavia, il compito del marchio si complica quando si tratta di implementare le tecnologie che permettano di mettere in atto questa strategia di pricing. Da... + leggi di più



"Direct to Consumer", quando i marchi vanno direttamente dal cliente

C’era una volta in cui i confini tra i produttori e il canale di distribuzione erano molto chiari. I produttori progettavano e fabbricavano i prodotti, i distributori compravano questi articoli per venderli nei loro negozi e i consumatori finali li compravano. Semplice, lineare ed efficace. Ma l’arrivo del commercio elettronico ha cambiato le regole del gioco e, nonostante abbia dato luogo a una generazione di distributori puramente digitali, il modello lineare del mondo... + leggi di più



Strategie di prezzo basso, medio e alto. Qual è la più adeguata?

La strategia di pricing di un e-commerce è un aspetto fondamentale per definire tanto le opportunità del marchio all’interno del mercato, quanto la sua immagine agli occhi di potenziali clienti e acquirenti. Vi sono diverse tendenze, ma un dubbio che assale continuamente i venditori è se risulta più conveniente collocare i prezzi al ribasso o al rialzo rispetto alla concorrenza. Qui faremo un ripasso semplice e lineare dei pro e dei contro di ciascuna... + leggi di più



Com’è cambiata la strategia dei prezzi di Apple?

Se c’è una cosa che sappiamo di Apple è che i prezzi dei suoi prodotti non sono esattamente economici. Il marchio di Cupertino ha trasformato ciascuno dei suoi gadget tecnologici in oggetti di culto desiderati da qualsiasi consumatore. La sua promessa: rendere la loro vita più comoda, farli rimanere connessi con chi vogliono e liberarli dall’incombenza di alcuni compiti specifici. Sin dagli albori, il marchio Apple ha scommesso su innovazione e prestigio; e... + leggi di più



Pages