Ebay vs Amazon: Quale marketplace scegliere?

Richiedi una demo

Amazon ed Ebay sono i due marketplace più importanti a livello globale. Il loro volume di vendite costituisce un’opportunità di crescita per gli e-commerce. Questo è dovuto al fatto che contano su un database di utenti iscritti molto ampio nei loro portali; tali utenti sono disposti a comprare i prodotti di nuovi marchi venditori. Dato che entrambi i marketplace contano su una serie di tassi e quote di vendita, non sarà sempre possibile o adeguato essere presenti in entrambi. Per aiutarti a scegliere fra l’uno o l’altro, noi di Minderest ti consigliamo di realizzare prima un monitoraggio della concorrenza e la sua presenza nei vari canali di distribuzione. Poi, informati sulle principali differenze fra le due piattaforme.

A seguire, ti segnaliamo le divergenze più rilevanti.


Livello di concorrenza su Ebay e Amazon 

Sebbene sui due marketplace troverai numerosi venditori della tua stessa categoria o che commercializzano persino i tuoi stessi prodotti, l’algoritmo di ricerca di Ebay è più semplice e strutturato, dato che mostra i prodotti in base al loro prezzo. Al contrario, su Amazon il posizionamento degli articoli dipende, oltre che dal prezzo, dalla qualità dell’annuncio e dai punteggi dati dagli utenti

Inoltre, lo stesso Amazon può essere un  competitor, dato che conta sulla vendita diretta al pubblico grazie al suo sistema Amazon Vendor nel quale i marchi agiscono come suoi fornitori. In base a questo, dovrai valutare la redditività di abbonare le quote di ciascun servizio insieme alle commissioni di vendita del marketplace in questo mercato tanto competitivo. Come punto di partenza, tieni presente che le commissioni di vendita di Ebay sono solite corrispondere a un 10% e quelle di Amazon a un 15%. 

Crescita dell’immagine di marchio

D’altra parte, l’esposizione dell’immagine di marchio varia fra i due marketplace. Amazon lascia protagonista la sua stessa immagine, tanto sul web quanto sull’imballaggio, mettendo in secondo piano l’impresa venditrice. Il lato positivo è che l’immagine di Amazon rafforza la fiducia dei clienti quando si tratta di prendere la decisione finale di acquisto, dato che sanno di poter contare sul suo intervento in caso si verifichino dei problemi con i prodotti. 

Su Ebay gli e-commerce hanno libertà totale nell’inviare i propri articoli nel modo che ritengono più opportuno per il proprio marchio. A sua volta, nel contesto del web, qualsiasi venditore disponga di strumenti di progettazione per personalizzare la sua pagina dei prodotti e potersi così distinguere dai suoi competitor. Un servizio che su Amazon implica un costo aggiuntivo.

Logistica e tempi di spedizione

A questo riguardo, i servizi offerti dai due marketplace sono anch’essi diversi. Ebay non dispone di servizi di trasferimento e distribuzione dei prodotti, ma cede ai venditori la gestione completa di questa parte del processo di vendita. Come aspetto positivo, questo ti permette di adattare i tempi e i costi di spedizione alle tue necessità e agli obiettivi della tua impresa. 

Al contrario, Amazon offre ai marchi la possibilità di usufruire dei suoi servizi di logistica, quello conosciuto come FBA o Fulfillment by Amazon. Le attività che scelgono quest’opzione cedono la gestione delle spedizioni completamente ad Amazon. In questo modo, il marketplace garantisce che le consegne vengano realizzate rispettando rigorosamente i suoi termini, cosa che rafforza la fiducia degli utenti in questo canale di vendita e nel marchio.

Un secondo motivo di fiducia si trova nel fatto che anche Amazon sarà responsabile dei resi. Gli utenti sanno che, secondo la sua politica attuale, il marketplace assicura che i compratori insoddisfatti dei prodotti ricevano un rimborso completo. 

In generale, tanto Amazon quanto Ebay condividono la velocità con la quale cambiano i prezzi dei prodotti esposti con il fine di essere quanto più competitivi possibile. Una realtà sempre più esigente su Amazon, dato che lo stesso marketplace può cambiare i prezzi dei suoi prodotti di vendita diretta una media di quattro volte al giorno. In questo scenario, indipendentemente dal canale di vendita che scegli, ti consigliamo di dotarti di strumenti per fissare dei prezzi competitivi in modo automatico e secondo l’offerta e la domanda su questi giganti dell’e-commerce. 

Richiedi qui una demo.

Ebay vs Amazon: Quale marketplace scegliere?
Richiedi una demo

Un software leader nel monitoraggio dei prezzi della concorrenza 24/7 per distributori e produttori