Così funziona il nuovo pulsante di WhatsApp Business per potenziare gli acquisti online

Prova una demo

WhatsApp Business ha abilitato in tutti i suoi account aziendali un nuovo pulsante che porterà gli utenti direttamente al catalogo dei prodotti in vendita. Quindi, senza passaggi intermedi, i clienti di qualsiasi e-commerce - che usa l’applicazione di WhatsApp Business - potranno passare dalla loro conversazione con il retailer allo shop online. Una funzionalità che facilita e incentiva le vendite, migliorando l’esperienza di acquisto dei consumatori. Questo pulsante è già disponibile in tutto il mondo e la sua icona è la vetrina di un negozio. Per trarne il massimo vantaggio, basta realizzare un’ottimizzazione dei prezzi adeguata, che attiri i clienti una volta giunti al catalogo dei tuoi prodotti e servizi.


Cosa devi fare per attivare il pulsante shopping di WhatsApp Business?

Per poter abilitare nelle chat con i tuoi clienti questo nuovo pulsante per gli acquisti online, devi essere registrato su WhatsApp Business e aver configurato il tuo catalogo di prodotti e servizi nell’applicazione. Successivamente, il pulsante apparirà in modo automatico nell’aggiornamento successivo dell’app.

Parlando degli utenti, quelli interessati ai prodotti di un qualsiasi e-commerce devono accedere alla chat dello shop e attivare il pulsante che trovano nell’angolo in alto a destra, accanto all’icona della chiamata. Dato che l’utente ha già familiarità con l’ubicazione dei vari pulsanti di WhatsApp, non gli risulterà difficile trovarlo. In questo modo, in una sola applicazione, potrà mettersi in contatto direttamente con l’e-commerce, mediante la chiamata o la videochiamata, e realizzare i suoi acquisti. Inoltre, i clienti ricevono i dettagli dell’ordine nella stessa chat di WhatsApp, senza dover cambiare applicazione.

WhatsApp Business

Vantaggi del pulsante shopping di WhatsApp

Attualmente, secondo i dati pubblicati da Facebook, proprietario della rete di messaggistica, più di 175 milioni di persone impiegano WhatsApp ogni giorno per comunicare con un’impresa. Cifre che dimostrano che è diventato un canale abituale di attenzione al cliente e che ha una vasta portata fra target diversi. Grazie a questo, è possibile migliorare l’accessibilità dell’e-commerce, raggiungere un pubblico che ha meno dimestichezza con le tecnologie e ampliare le possibilità di vendita.

Allo stesso tempo, questo nuovo pulsante facilita la trasformazione digitale di piccole imprese che contano su siti web poco o per niente ottimizzati. L’uso di WhatsApp presuppone per loro un costo irrisorio, se confrontato con i vantaggi connessi al garantire al cliente un servizio migliore. D’altra parte, attivare un profilo professionale con un link diretto al catalogo dei prodotti proietta un’immagine di shop più professionale, genera una fiducia maggiore e permette di aumentare il tasso di conversione, con un conseguente incremento delle vendite.

In generale, WhatsApp Business offre agli e-commerce di piccole e medie dimensioni la possibilità di implementare nuove funzionalità a costo molto basso, come per esempio la progettazione di campagne di Dynamic Pricing grazie alla possibilità di creare gruppi e segmentare gli utenti secondo le loro caratteristiche.

Si stima che Facebook prenderà una piccola commissione dalle imprese registrate a WhatsApp Business, per il servizio offerto. In questo contesto, ciascun e-commerce dovrà valutare l’idoneità del suo uso in base ai diversi canali di comunicazione che ha abilitato con i suoi pubblici target e al margine dei profitti che conseguono dalle sue diverse strategie dei prezzi. Per facilitare questo lavoro di analisi, puoi dotarti di una suite di pricing nella quale aggregare i KPIs più rilevanti dell’e-commerce e, di conseguenza, facilitare il processo decisionale.

Puoi richiedere qui una demo.

Angela de la Vieja
Content Manager
Prova una demo

Un software leader nel monitoraggio dei prezzi della concorrenza 24/7 per distributori e produttori