È possibile avere un e-commerce senza costi di spedizione?

Richiedi una demo

Sì, è possibile eliminare i costi di spedizione dell’e-commerce, ma la sua fattibilità deve essere studiata nel dettaglio per evitare di perdere dei profitti. Questo è dovuto al fatto che, nonostante la spedizione gratuita sia un buon incentivo per gli utenti, l’impresa deve riuscire a coprire i costi di distribuzione mentre rispetta gli obiettivi stabiliti. Per questo, prima di eliminare i costi di spedizione di qualsiasi e-commerce, è consigliabile vagliare le varie opzioni che si possono offrire ai clienti e realizzare un monitoraggio dei propri prezzi e del proprio stock per decidere se è o meno opportuno lanciare il free shipping in un momento concreto. Te lo spieghiamo nel dettaglio.


Quando si tratta di valutare l’eliminazione dei costi di spedizione, possiamo optare per diversi modelli in base alla tipologia di shop:

  • Spedizione gratuita per tutti i prodotti dell’e-commerce 
  • Spedizione gratuita a partire da un importo di spesa minimo 
  • Spedizione gratuita per abbonamento

Spedizione gratuita per tutti i prodotti dell’e-commerce

La realizzano soprattutto gli shop di prodotti di maggior valore, per esempio gli e-commerce di marche di prestigio o gli shop di elettronica. Si tratta di articoli il cui prezzo alto permette di coprire senza problemi qualsiasi spesa di spedizione necessaria per far arrivare agli utenti i loro acquisti. Allo stesso tempo, trattandosi di prodotti di maggior valore, si possono realizzare lievi aumenti nel loro prezzo, senza che questo condizioni la volontà di acquistare dei clienti, per mantenere il margine di profitto nonostante il free shipping.

Ecommerce senza costi di spedizione

Spedizione gratuita a partire da un importo di spesa minimo

Puoi inoltre offrire ai clienti la possibilità di scegliere fra pagare le spese di spedizione o comprare una quantità di prodotti maggiore. Questa opzione genera un’esperienza di acquisto migliore, dato che la percezione dei clienti è di avere il controllo della situazione e di essere loro a decidere in merito al loro carrello. Allo stesso tempo, l’esperienza dei grandi marketplace dimostra che la soddisfazione dei consumatori è maggiore pagando altri prodotti piuttosto che le spese di spedizione. Questo modello raggiunge l’obiettivo di ottimizzare le vendite, soprattutto nei periodi di volume di acquisti maggiore, come l’attuale campagna di Natale o i saldi.

Spedizione gratuita per abbonamento

Questo è il modello che seguono Amazon o Fnacoffrire la spedizione gratuita solamente ai loro clienti già fidelizzati e che pagano una quota annuale per il loro abbonamento all’e-commerce. Questa pratica genera negli utenti un senso di appartenenza ed esclusività che contribuisce ad accelerare e consolidare la loro decisione di acquisto. Oltre alla spedizione gratuita, è possibile offrire a questo target già fidelizzato delle offerte personalizzate con cui attirare la sua attenzione. La combinazione di entrambe le strategie di pricing presupporrà un incremento delle tue vendite.

Prima di decidere se il tuo e-commerce può affrontare qualsiasi variante di spedizione gratuita, ti consigliamo di realizzare diversi test A/B con le varie versioni del sito web. I risultati ottenuti saranno un indicatore affidabile dell’evoluzione dello shop nel medio e lungo termine.

A posteriori, è consigliabile mantenere un controllo continuo su come oscilla la domanda secondo i cambiamenti di prezzo, le politiche di spedizione e le circostanze del mercato. Questo ti permetterà di anticipare le situazioni avverse. Per questo, gli e-commerce possono disporre di una suite di pricing dove integrare molteplici KPI e tutte le informazioni rilevanti per l’impresa in materia di prezzi.

Richiedi qui una demo.

Angela de la Vieja
Content Manager
Richiedi una demo

Un software leader nel monitoraggio dei prezzi della concorrenza 24/7 per distributori e produttori