Buone pratiche per spronare le vendite del tuo e-commerce

Richiedi una demo

Per aumentare le vendite dell’e-commerce devi realizzare un’ottimizzazione costante delle sue funzionalità e dell’esperienza di acquisto che offre all’utente. Questo implica rivedere, analizzare e valutare periodicamente le caratteristiche del sito web per implementare i miglioramenti necessari e adattarlo ai cambiamenti del mercato. Allo stesso modo, l’aggiornamento dei prezzi deve anch’esso essere un processo continuo. In questo senso, gli strumenti automatizzati di repricing permettono di agevolare il processo decisionale.

All’interno di questo continuo processo di ottimizzazione, ti consigliamo di seguire una serie di buone pratiche classificate secondo i punti deboli del tuo e-commerce:

  1. Se diminuisce il coinvolgimento dei clienti potenziali
  2. Se diminuisce il tasso di conversione dell’e-commerce

Se diminuisce il coinvolgimento dei clienti potenziali:

In questo panorama, per rafforzare le vendite dovrai in primo luogo incoraggiare nuovi utenti a visitare l’e-commerce. A questo scopo, hanno dimostrato di essere molto efficaci le azioni seguenti:

Offrire sconti e promozioni esclusive

Con l’aiuto del Dynamic Pricing puoi lanciare offerte e promozioni che attirino l’attenzione di nuovi utenti che ancora non conoscono il marchio. Utilizza il prezzo come primo richiamo ed elemento di differenziazione dalla concorrenza. A sua volta, puoi incorporare nelle tue promozioni limiti di tempo per generare una risposta più impulsiva negli utenti. Questi sconti possono essere promossi mediante campagne di marketing su mezzi online.

Semplificare il processo di acquisto

Attiva tutti gli strumenti a tua disposizione per semplificare ai clienti l’effettuazione di un acquisto rapido degli articoli che interessano loro, senza passare da altre pagine. Quanti meno saranno i clic, più disposto sarà l’utente a portare a termine l’acquisto. Esempio di ciò sono le inserzioni carosello che troviamo su Facebook o il pulsante – aggiunto di recente – di WhatsApp Business.

Migliorare il posizionamento SEO

Dedica il tempo necessario all’aggiornamento di categorie, parole chiave, descrizioni di prodotto, eccetera… I clienti realizzano sempre più ricerche dirette di prodotti concreti, motivo per cui i diversi articoli del catalogo devono essere ben posizionati nei browser, su Amazon, Google Shopping e qualsiasi altro possibile canale di vendita.

Spronare le vendite del tuo e-commerce

 aumentare le vendite.

Se diminuisce il tasso di conversione dell’e-commerce:

In questa seconda ipotesi, i potenziali clienti arrivano al sito ma non effettuano l’acquisto. Per accelerare il processo di vendita puoi:

Aumentare la velocità di caricamento

Il tempo di caricamento è uno dei principali motivi per i quali gli utenti abbandonano le pagine web. Il tuo e-commerce deve essere capace di caricare le landing pages di maggior interesse in pochi secondi e offrire una navigazione fluida. Tanto da computer quanto dai dispositivi mobili.

Dimostrare la sicurezza e l’affidabilità del tuo e-commerce

La fiducia è un fattore chiave nella decisione di acquisto finale. Se non l’hai ancora generata, incorpora nel tuo e-commerce il certificato “https” e pubblica delle informazioni sul team che sta dietro lo shop e sul luogo di origine. Puoi inoltre attivare una sezione di testimonianze, dove pubblicare le recensioni dei consumatori soddisfatti dei tuoi servizi.

Abilita uno spazio per il cross-selling

Mostra al tuo target i prodotti che possono essere relazionati con quelli che cercano o con gli articoli di suo interesse in base ai dati demografici, all’accesso tramite il quale sono giunti al portale o, se sono clienti abituali, ai loro acquisti precedenti. Questo spazio di cross-selling non solo aumenta il tasso di conversione ma migliora anche l’engagement con il marchio.

La somma di queste buone pratiche contribuirà a incrementare le vendite dell’e-commerce nel medio e lungo termine. A esse dobbiamo sommare un ultimo aspetto determinante: l’importanza del monitoraggio dei prezzi dei competitor. Avere delle informazioni aggiornate sulle imprese della concorrenza ti permette di anticipare i cambiamenti del mercato e migliorare la tua immagine di marchio. Un compito semplice se disponi di un software automatizzato di monitoraggio della concorrenza.

Richiedi qui una demo.

Angela de la Vieja
Content Manager
Richiedi una demo

Un software leader nel monitoraggio dei prezzi della concorrenza 24/7 per distributori e produttori